A MULHOUSE, LA CITÉ DE L’AUTOMOBILE

Lo definiscono il più grande Museo dell’Automobile del mondo, ma se anche non lo fosse è certamente uno dei più interessanti. Realizzato nell’est della Francia, a Mulhouse, si deve la sua raccolta alla passione dei fratelli Schlumpf, imprenditori di successo nel campo tessile e laniero. Tra il 1961 e il 1963, Fritz decide di acquistare un gran numero di vecchie auto da tutto il mondo con un solo vincolo: nessun modello americano. In pochi anni raccoglie 200 esemplari, che mostra solo a pochi amici, e solo nel 1965 esce il primo articolo dedicato a questa incedibile collezione su un giornale locale. I problemi economici costringono anni dopo Fritz Schlumpf a vendere l’intero patrimonio automobilistico che viene acquistato dall’Association du Musée National de l’Automobile che nel 1982 lo apre al pubblico e negli anni diventa un polo culturale oltre a un punto di riferimento per gli amanti delle quattro ruote. Insomma, come dicono i francesi, vaut le voyage!